Benedetta Giustozzi Pomario

Mi chiamo Benedetta,

Sono nata a cresciuta nella campagna maceratese, arrampicandomi su alberi colmi di ciliegie, pesche e albicocche mature nel frutteto di mio nonno. A casa, i pomodori sono quelli del nostro orto, l’olio è spremuto dai nostri ulivi e la cucina ha lo stesso tepore delle mani di mia nonna, un pò ruvide dal lavoro dei campi, ma sempre delicate e infinitamente sapienti.

Ho viaggiato in lungo e in largo fin dove ho potuto, in costante osmosi con culture e sapori lontani e diversi da quelli delle mie origini contadine. Oggi vivo tra l’Italia e Rio de Janeiro, con mio marito Carlo ed i nostri gemellini, Edoardo e Giuditta, la prova vivente che l’amore non si divide, ma si moltiplica all’infinito.

Quando non faccio la mamma, studio nutrizione olistica presso il Bauman College e scrivo questo blog dove condivido il mio percorso verso un’alimentazione semplice e consapevole. Semplici sono infatti le ricette del blog, consapevoli sono le piccole grandi scelte che possiamo intraprendere tutti i giorni, per migliorare la nostra vita partendo dal cibo che cuciniamo.

Il nome Pomario è ispirato dall’unione di due parole portoghesi con un significato molto speciale per me:

pomar \po·mar\ – lat pomarĭum

Significa frutteto, terreno fertile destinato alla produzione di alberi da frutto, un luogo sacro della mia infanzia, un simbolo dei miei primi momenti di assoluta libertà di esplorare e di connettermi con la natura e con me stessa. E’ una parola che richiama la stessa felicità che provo nell’addentare la prima pesca della stagione, assaporando ogni boccone carico di ricordi che infondono nostalgia e scaldano il cuore.

rio \ri·o\- lat rivum

Significa fiume, corso d’acqua corrente a flusso costante. E’ sinonimo di abbondanza, ricchezza, infinità. E’ anche l’abbreviazione della meravigliosa città di Rio de Janeiro, letteralmente fiume di Gennaio, chiamata cosi poiché gli esploratori portoghesi che la raggiunsero nel gennaio 1502  credettero inizialmente che fosse situata alla foce di un fiume.

Ora che conosci meglio la mia storia e il mio blog, non ti resta che avventuranti nei suoi contenuti, inizia qui.

Buona lettura,

Benedetta

Benedetta Giustozzi

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

SaveSave

Condivi - Compartilhe
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento