Fried rice: riso orientale al profumo di zenzero

  • Gen 29, 2019

Fried Rice: riso orientale

Il fried rice, riso orientale al profumo di zenzero, è una delle ricette classiche della mia cucina. Semplicissima da preparare, versatile, perché aiuta sempre a svuotare il frigo, e perfetta in qualsiasi occasione.

Ho imparato a cucinare questo riso diversi anni fa, quando vivevo a Singapore, ma a dirvela tutta il fried-rice è onnipresente in tutte le cucine dell’Asia, con le dovute varianti di spezie, verdure e condimenti. Troviamo infatti racchiuse in un’unica ricetta le tante tecniche base della cucina orientale:

  • il riso orientale cotto per assorbimento, che si conserva per 2-3 giorni in frigo in un contenitore ermetico;
  • il soffritto base della cucina cinese con aglio e zenzero tritato, che dona un profumo meraviglioso a tutte le pietanze;
  • il blanchingovvero lo scottare velocemente le verdure per ammorbidirle, mantenendo sapore, colore e nutrienti.

E infine la mise em place, che è d’obbligo! Armatevi di tanta pazienza e tagliate tutte le verdure armoniosamente (es. tutte a cubetti o tutte a julienne). La cucina orientale è prima di tutto estetica e non richiede lunghe cotture, quindi dovete avere tutto a portata di mano al momento giusto!

Per questa ricetta, potete benissimo usare il riso avanzato del giorno prima e tenuto in frigo per una notte. Le ricerche hanno dimostrato che raffreddare il riso dopo la cottura e tenerlo in frigo aumenta notevolmente la quatità da di amido resistente, abbassandone l’indice glicemico.

Fried Rice: riso orientale

Fried Rice: riso orientale

Fried Rice: riso orientale al profumo di zenzero
Vota questa ricetta

Categoria: Piatti unici, Ricette

Fried Rice: riso orientale

Ingredienti

  • Per 2 porzioni:
  • 1 tazza di riso orientale a chicco lungo
  • 2 tazze di verdure tagliate a cubetti (ho usato cipolla, peperone, zucchina e carota)
  • ½ tazza di funghi shitake tagliati a julienne
  • 2 fette di tofu solido spesse 1cm
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cucchiaio di zenzero grattugiato
  • la parte verde di 2 cipollotti tagliata finissima (potete aiutarvi con le forbici da cucina)
  • 1 pugnetto di anacardi crudi e non salati
  • 1 pizzico di pepe bianco
  • Salsa tamari q.b. (vedi note)
  • Olio di semi q.b. per soffriggere
  • acqua calda o brodo vegetale q.b. per ammorbidire le verdure

Istruzioni

Prima di tutto procedete disponendo tutti gli ingredienti della mise en place nel vostro piano di lavoro.

Riso orientale: lavate bene il riso a chicco lungo sotto l’acqua e scolatelo. Versatelo in un pentolino con acqua, la proporzione è di 1:1 e cioè una tazza di riso e una tazza d’acqua. Chiudete con coperchio e mettete a fuoco alto. Quando l’acqua raggiungerà l’ebollizione, abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 6 minuti. Spegnete il fornello e lasciate la pentola con il coperchio per altri 10 minuti. Vi consiglio di usare un coperchio di vetro per controllare la cottura, perché la pentola non dovrà mai essere aperta.

Tofu: asciugate bene il tofu con un panno di cotone pulito, delicatamente, per friggerlo in sicurezza. Tagliatelo a cubetti regolari e adagiatelo in una pentola antiaderente preriscaldata con un filo l’olio. Lasciate soffriggere, aggiungete un po’ di sale e girate i cubetti. Teneteli da parte in una ciotola.

Soffritto base: pestate l'aglio al mortaio. Accendere il wok a fiamma media e quando sarà caldo versate l'aglio insieme a un cucchiaio di olio e allo zenzero grattugiato. Di seguito aggiungete i funghi shitake. Una volta scottati, rimuovete tutto dal wok e tenete da parte. Se non usate funghi, lasciate il soffritto nel work e continuate seguendo le istruzioni.

Verdure: con il wok ancora caldo, versate un altro cucchiaio di olio e unite le verdure, mescolate per due minuti attivamente, dovete “cauterizzare” le verdure senza cuocerle o bruciarle. Aggiungete poi due cucchiai di acqua calda e lasciate appassire senza però mai raggiungere la completa cottura (blanching). Abbassate la fiamma e rovesciate il riso, sgranandolo bene sopra le verdure..

Finalizzate: Aggiungete due-tre cucchiai di salsa tamari, il tofu e i funghi, mescolate bene a fiamma bassa. In parallelo, prendete il pugnetto di anacardi e tostateli in una padella antiaderente (senza olio). Impiattate il riso, finalizzate con gli anacardi, i cipollotti e il pepe bianco.

Note

Sulla salsa di soia: trovate in commercio lo shoyu (classico) che è più leggero e contiene anche cereali (frumento nel caso). Il tamari invece è più forte e si usa anche al posto del sale e dovrebbe (se certificata) essere solo a base di soia, quindi senza glutine.
Potete preparare il vostro fried-rice nella versione vegana a base di tofu (come piace a me!) ed eventualmente aggiungere una o due uova, che verranno soffritte a parte prima di finalizzare il piatto con tutti gli ingredienti. In alternativa, potete sostituire il tofu con frutti di mare o carne. 

https://benedettagiustozzi.com/it/riso-orientale/
  • Fried Rice: riso orientale
    Mise en place

Ti è piaciuta dal ricetta del fried rice?

Iscriviti alla newsletter!

Condivi - Compartilhe
  •  
  •  
  •  
  •  

YOU MIGHT ALSO LIKE

Rispondi